domenica 25 luglio 2010

UNTHINK

Ottobre 2009 — New York

Cammino per la città, tutta luci, colori, scritte, dinamica, movimento...

A un certo punto vedo il cartellone ed è un pugno allo stomaco... Lo fotografo, non posso farne a meno e quella scritta mi accompagna durante questi mesi a giorni, momenti alterni.

Rimane nella mia testa e nella mia pancia perché è uno stimolo.

 

Semplice, diretta, una parola composta dove forte la prima parte è una negazione: dà spazio a mille interpretazioni ma a me continua a tornare NONPENSARE

In un mondo cervellotico, dove tutto deve essere ragionato, propagandato, vestito, costruito, questo cartellone mi porta ai sensi, alla sensazione, alla sensibilità, all'emozione...

Cosa comunica?

I testi ovviamente portano la mente a concentrarsi e a costruire pensieri, opinioni, relazioni, congiunzioni, unioni, strategie.

Ma le parole non contestualizzate lasciano libere la fantasia e le emozioni, così come i colori, i suoni, i profumi, le cose.

Mi piace l'idea di non pensare, di ascoltare le proprie emozioni, perché dopo un primo momento di UNTHINK nasce spontaneo il pensiero perché siamo esseri pensanti.

E tutto ciò che pensiamo e viviamo genera comunicazione senza sforzarci troppo...

Ognuno di noi ha innata la capacità di comunicare: in ambiti, spazi, momenti, situazioni e modalità diverse, senza saperlo.

Ciò che fa la differenza, secondo me, è la predisposizione all'ascolto, la capacità di lasciarsi colpire e anche di far sedimentare lo stimolo, di confrontarsi, di scontrarsi, di esprimersi e di portare avanti le proprie idee...

Quando ho visto UNTHINK (ho scoperto tornata a casa e guardando su internet che era la pubblicità di KFC) il primo pensiero è andato a BE STUPID (Diesel) altra scritta che mi ha colpito all'istante...

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 


Il pensiero è arrivato dopo, quando è salito dalla pancia alla testa, ma la comunicazione aveva già messo il suo seme.

Ho lasciato sedimentare e ho ascoltato.

Facciamoci colpire, impariamo ad ascoltare, usiamo pancia e testa.

La comunicazione è stimolo.

Va condiviso: in casa, con gli amici, al lavoro, con chi non conosci...

Pancia e mente aperti...UNTHINK...W KFC!

Nessun commento: