venerdì 5 novembre 2010

T.I.N.A.

Margareth Thatcher creò uno slogan:

"There is no alternative"

Nome in codice: T.I.N.A, fattore T.I.N.A
(da pronunciare come Bond, James Bond)

Il messaggio, ai tempi della crisi economica che sta vessando le nostre più rosee speranze per il futuro, è quanto mai attuale.
Se una mattina ti svegli, vai in ufficio, e dopo 2 ore vieni messo in cassa integrazione a ore 0, cosa fai?

Cali le braghe o tiri su il telefono?

T.I.N.A

Tiri su il telefono, perché la vita continua, il lavoro nobilita l'uomo e a fine mese bisogna arrivare, possibilmente mangiando. (etc etc)


Tiri su il telefono.
"There is no alternative"

Ma quello che troverai dall'altra parte del telefono dipenderà da te.
Da come hai costruito la tua reputazione lavorativa.
Da come hai interagito con le persone con cui hai collaborato nel corso degli anni.

NETWORKING

Non sto parlando dei social network.
Buttando un occhio ai profili di Facebook, per esempio, nel 99% dei casi alla voce in cerca di: si legge networking.

Mi sento di poter affermare che:
  • l'80% di queste persone non sa cosa voglia dire, lo ha copiato da altri profili;
  • il 10% lo trova 'figo';
  • il restante 9% lo traduce nella sua testa con 'cuccare'.
Il networking è un lavoro costante e impegnativo.
Che nulla ha a che vedere con il link condiviso di una canzone su una bacheca.
Può essere virtuale o meno, ma spesso inizia (e prosegue) con un lavoro ben fatto, con un compito portato a termine con soddisfazione delle parti, con un sorriso, con la cortesia sullo sfondo di ogni scambio.

Networking è empatia, per come lo vedo io.
E' armonizzare le lunghezze d'onda dei diversi pensieri.
E' realizzare una poliedrica unità.

E' creare molteplici possibilità.
Di ricollocamento.
Di riciclo.
Di rinascita.

E' restare attivi e vivi.
Ben stagliati sullo skyline delle opportunità.
E quindi in evidenza.

Concludendo, se hai fatto bene networking, puoi restare in cassa integrazione all'improvviso, tirare su il telefono e vederti riciclato di lì a qualche giorno.

Per un impegno magari in sordina, che però ti darà modo di conoscere altre persone, imparare, aggiungere competenze.

Gettando semi, sia nel tuo campo, che in quello degli altri.
Networking è crescita.
Prolificità.


Networking, there is no alternative.

5 commenti:

Mamma C ha detto...

prendo appunti..

Stima Di Danno ha detto...

Il mio networking fa schifo.
Mi hai appena dato della merdaccia. E infatti, come Fantozzi, lavoro all'ufficio sinistri.

LTfgg ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Mamma non basta ha detto...

Il mio nt è abbastanza in stand-by in questo momento...ma non per molto..

michela valentini ha detto...

oddio..ho visto il movie sulla Lady di Ferro,bello e "conservabile".Non ho capito pero' il succo di quello che ha scritto lei Misss.. Alessandra C.
Io la vedo cosi': l'uomo o la donna che sceglie un percorso gia' tracciato e privo di rischi alla fine se si ritrova in cassa integrazione beato lui/lei!.Passagli pure la telefonata..<
Comunque io sono Michela Valentini e di solito le opportunita' me le creo da sola ed i miei progetti non li delego..perche' dovrei? non ho mica bisogno di convincere qualcono/a.
bau bau dal canese in italiano Ciao.